Comunicato del MSAC

Viste le numerose riforme che hanno, nell’ultimo periodo, interessato la scuola italiana, viste le tanto innumerevoli quanto differenti reazioni degli studenti, noi MSAC (Movimento Studenti di Azione Cattolica) della diocesi di Aversa abbiamo deciso di intervenire a riguardo esprimendo la nostra opinione, con questo comunicato, per sottolineare la nostra contrarietà ad alcune forme di protesta.

Moltissime scuole in queste settimane sono occupate dagli studenti, alcune per ragioni interne all’istituto stesso, altre, invece, per motivazioni più “elevate”, cosiddette esterne (dalle riforme della scuola alla spending review). Partendo dal presupposto che difficilmente il ministero o i politici a livello nazionale si preoccupano delle scuole occupate o si interessano delle richieste avanzate da studenti occupanti (spesso, infatti, essi non sono neanche a conoscenza di tali forme di protesta), bisogna sempre, in primis, ricordare che l’occupazione è ILLEGALE. Si tratta di un duplice reato penale, il cui nome tecnico è “invasione di edificio pubblico” (Art. 633 del codice penale) e “interruzione di pubblico servizio” (Art. 340 del codice penale), punito con multe o addirittura con la reclusione fino a cinque anni.

Mettendo da parte la legge, però, ci sono altri motivi per cui siamo contro l’occupazione della scuola. Per prima cosa, nella maggior parte dei casi, sono solo alcuni studenti a voler occupare, mentre la maggioranza della scuola è costretta a rimanere a casa e perdere giorni di scuola; inoltre, molto spesso, i motivi sono futili e si sfrutta questa forma di protesta come pretesto per non fare lezione.

Come MSAC ci sentiamo in dovere di richiamare tutti gli studenti ad una completa informazione, in caso di protesta legale, e un’autonoma decisione. Il primo diritto di ogni ragazzo è quello di studiare e nessuna forma di manifestazione, che neghi allo studente ciò, può essere accettata.

di Matteo Vasca

Stampa articolo
    

Lascia un Commento

Copyright © 2012 AversaGiovani.it · Tutti i diritti riservati
basato sul tema fashionpro · Powered by WordPress